Io mi rialzo

  • Chiamaci: 344 0789888
  • Accoglienza gratuita e anonima

Archivio per Categoria News

Calendario 2021

In occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne 2020 abbiamo pensato di creare un calendario affinché si rifletta tutto l’anno (e non solo a novembre) sulla violenza di genere. Per ogni mese, abbiamo scelto un tema collegato alla violenza, cercando anche di dare alcuni spunti positivi parlando di femminismo o di body positivity.

Il calendario è un nostro progetto, in collaborazione con l’Università della Valle d’Aosta. Nasce da un’idea di Carolina Zimara e le illustrazioni sono a cura dell’artista Francesca Sudano.

Ecco tutti i luoghi in cui potete reperire il calendario:

NUS: Pasticceria Buzzi; S.CHRISTOPHE: Le Coin du pain; CHAMBAVE: Hair Gilda e Vida Make up; S.DENIS: Epicerie Communale, MORGEX: Minimarket Joly, Merveille Calzature, Cartolibreria Valdigne; Pré S.DIDIER: Il Cantuccio Abbigliamento, Et le fleurs; COURMAYEUR: Tabaccheria Cattellino, Frutta e Verdura Le 4 stagioni da Elsa e Silvio; CHAMPDEPRAZ: Da Zia Cinzia Alimentari e tabacchi; QUART: Tabaccheria del Villair; VARINEY: Tabaccheria Barmaverain; AOSTA: Cartolibreria Brivio (P.zza Chanoux e Corso Lancieri), Firpo Calzature (Via S. Martin de Corleans), Equipe Testamatta (Via Monte Emilius), Vierin Forniture Industriali (Corso Lancieri), Panetteria Marchi (Via Lys), La bottega Too Much by Elena (Via delle betulle, tel. per appuntamento: 3332119376), Raf Studio (Via Clavalité), Et les fleurs (Via Martinet), Andrea Studio (Corso Lancieri), Giannetti (Via S.Anselmo), Original Marines (Via S. Anselmo), I-Restore (P.zza del mercato), Confindustria (Avenue Conseil de Commis), Opera Omnia Onlus (Tania Piras), Dipartimento Politiche del lavoro e formazione (P.zza della Repubblica, Loredana Ferrato tel. per appuntamento 3283151008), Studio Francesca Marconi referente per Cpo Commercialiste (Regione Borgnalle), Regione Autonoma Valle d’Aosta (P.zza Deffeyes), Ospedale Regionale Parini (Romina Raso).

Intanto qui potete dare una piccola sbirciatina!

Legge di bilancio 2018: novità su molestie e violenza di genere

Due sono le misure innovative nelle legge di bilancio 2018 per favorire la denuncia di molestie sessuali e aiutare le donne vittime di violenza

Nell’ampia manovra 2018 pubblicata in Gazzetta ufficiale lo scorso 29 dicembre come legge 205/2017  hanno trovato spazio due nuove misure  per difendere i lavoratori e le lavoratrici che sono vittime di molestie sessuali nel luogo di lavoro e denunciano l’accaduto e per le donne vittime di violenza di genere. Si tratta di:

  1. DIVIETO DI LICENZIAMENTO dopo una denuncia per molestie (art. 1, comma 218). La Legge di Bilancio 2018 inserisce nel Codice delle pari opportunità disposizioni a garanzia dei soggetti che denunciano molestie, anche sessuali, sul luogo di lavoro,  facendo divieto di licenziamento del lavoratore fatti salvi i casi di accertata diffamazione da parte del denunciante.  Inoltre pone a carico del datore di lavoro l’obbligo di garantire l’integrità fisica e morale e la dignità dei lavoratori, e di porre in essere, con il coinvolgimento dei sindacati, nuove iniziative volte a prevenire le molestie sessuali. La legge, inoltre, sollecita  tutti i soggetti coinvolti, tra cui anche i lavoratori e le lavoratrici, a garantire un ambiente di lavoro rispettoso della dignità umana.
  2. un INCENTIVO PER L’ASSUNZIONE DELLE DONNE VITTIME DI VIOLENZA di genere da parte di cooperative sociali (art. 1. comma 220). È prevista l’attribuzione di un contributo in favore delle cooperative sociali  per le assunzioni di donne vittime di violenza di genere ed inserite nei relativi percorsi di protezione, con contratti di lavoro a tempo indeterminato, aventi decorrenza dopo il 31 dicembre 2017 e purché stipulati entro il 31 dicembre 2018. Il contributo consiste  in uno sgravio contributivo  per un periodo massimo di 36 mesi, entro un limite di spesa pari a 1 milione di euro per ciascuno degli anni 2018-2020. Si demanda ad un prossimo decreto ministeriale la definizione dei criteri di assegnazione del contributo. Questa misura si aggiunge  alla previsione già presente,  di concessione di congedo  lavorativo  indennizzato per le  donne vittime di violenza (art. 24 del decreto legislativo n. 80 del 15 giugno 2015).

Per approfondimenti:  

Violenza o conflitto?

Come riconoscere la differenza.

(Ri)vedi gli interventi sul nostro Canale YouTube 

Numerosi sono ancora i casi in cui la violenza viene erroneamente interpretata come ‘alta conflittualità’. È qui, nel disconoscimento dell’atto violento, che si origina l’inadeguata gestione del processo di superamento della violenza. Impellente è dunque la necessità, da parte delle numerose figure professionali coinvolte in tale processo, di distinguere la violenza dal conflitto, e dunque, ancora una volta, di riconoscere la violenza. Come si può comprendere tale distinzione? Il convegno intende fornire una ‘cassetta degli attrezzi’ utile in questa delicata prima fase di individuazione della violenza, attingendo ai diversi campi di indagine (psicologia, giurisprudenza, comunicazione), ponendosi l’arduo obiettivo di rendere ogni fase del percorso della risoluzione del maltrattamento più consapevole ed adeguata.

Promosso dal nostro Centro Donne Contro la Violenza, il convegno si rivolge a operatori e operatrici socio-sanitari, magistrati e magistrate, avvocati e avvocate, psicologi e psicologhe, assistenti sociali, giornaliste e giornalisti, forze dell’ordine e a chiunque voglia approfondire il tema della violenza sulle donne.

Intervengono:

  • Fabio Roia, magistrato “La risposta giudiziaria intelligente nel contrasto nel contrasto alla violenza contro le donne
  • Rosa Pepe, avvocata “Interrogativi e richieste di avvocati/e e di operatori/operatrici dei CAV.
    La rete e il lavoro come aiuto e via di uscita dalla violenza domestica.
  • Monica Lanfranco, giornalista “Parole tossiche, parole curative, parole come pietre: quanto conta la narrazione sociale della violenza.”
  • Micaela Crisma, psicologa “La violenza su donne e bambini/e nel contesto della separazione.”
  • Roberto Poggi, Associazione Cerchio degli Uomini Torino “Autori di violenza: la prevenzione nel riconoscimento. 
  • Modera: Simonetta Padalino

È previsto l’accreditamento per l’Ordine degli Avvocati (4 crediti), l’Ordine dei Giornalisti (3 crediti + 5 crediti deontologici), e l’Ordine degli Assistenti Sociali (6 crediti). 

La partecipazione all’evento è gratuita. 

È necessario iscriversi a questo link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-violenza-o-conflitto-come-riconoscere-la-differenza-51716508469


#DonoDay2018

Anche il Centro Donne Contro la Violenza partecipa alla giornata del Dono Day 2018!!!

Appuntamento in Cittadella dei Giovani, sabato 6 ottobre dalle ore 15 con la presentazione del libro CRESCERE SENZA STEREOTIPI con le autrici Viviana Rosi e Francesca Schiavon e a seguire le LETTURE DI LIBRI per bambini e bambine, ragazzi e ragazze (dai 4 ai 13 anni) sugli stereotipi di genere a cura di alcune nostre volontarie (Arlette Garavet, Paola Gennarelli, Nicole Sarteur).


Vieni a trovarci!

E, nel frattempo, votaci sul sito:
giornodeldono.org


Giornata dei bulbi

Vi aspettiamo per la nostra tradizionale raccolta fondi con la distribuzione dei bulbi floreali sabato 13 ottobre dalle 10 alle 18 in Place des Franchises a Aosta!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi